Il bendaggio gastrico

lap-band

Il bendaggio gastrico regolabile è un intervento chirurgico restrittivo non demolitivo, completamente reversibile e microinvasivo che aiuta il paziente obeso a perdere peso. Il bendaggio gastrico è costituito da un anello in silicone gonfiabile dall’esterno che viene posizionato attorno alla parte superiore dello stomaco. Il bendaggio viene regolato iniettando acqua all’interno di un serbatoio sottocutaneo collegato al sistema. La piccola tasca gastrica che si viene a creare limita la quantità di cibo che può essere introdotta e il ristretto passaggio attraverso il bendaggio aumenta il tempo di svuotamento. La riduzione del cibo ingerito determina dimagrimento costante e duraturo.

Posizionamento del bendaggio gastrico

Il bendaggio gastrico viene posizionato per via laparoscopica in anestesia generale praticando piccole incisioni nella parete addominale. Attraverso una di queste piccole incisioni viene introdotta una piccola telecamera che consente al chirurgo di visualizzare su un monitor l’area di intervento.
Dopo aver liberato il pilastro sinistro del diaframma ed aperto il piccolo omento a livello della pars flaccida viene praticato un piccolo tunnel retro gastrico a livello della parte superiore dello stomaco. Attraverso il tunnel viene fatto passare il bendaggio che viene chiuso in modo sicuro attorno allo stomaco. Il bendaggio gastrico viene quindi connesso attraverso un piccolo tubo ad un serbatoio (port) posizionato sottocute. L’intervento dura un’ora e mezza – due ore e richiede normalmente 2-3 giorni di degenza post-operatoria.

Regolazioni del bendaggio gastrico

Una delle caratteristiche del bendaggio è di essere regolabile, determinando un restringimento dello stomaco graduale in modo da produrre un dimagrimento ottimale costante e duraturo. Le regolazioni dopo l’intervento avvengono in regime ambulatoriale, inizialmente ogni mese, poi ogni 2 o più mesi. La regolazione avviene inserendo attraverso la pelle un ago nel port, iniettando od aspirando dell’acqua sterile nel bendaggio gastrico.

Ad ogni regolazione del bendaggio il paziente avrà modo di incontrare sia chirurgo che psicologa e dietista. La consulenza psicologica che accompagna il paziente da prima dell’intervento fino al raggiungimento del peso ottimale concordato ha come obiettivi sostenere il paziente nel percorso intrapreso e nei cambiamenti che dimagrire gradualmente apporta sulla percezione di se stessi e sullo stile di vita personale. Inoltre viene attuato un lavoro terapeutico per modificare le manifestazioni comportamentali correlate all’eccesso di peso che rendono difficile il dimagrimento attraverso esercizi specifici concordati tra psicologa e paziente.

Il percorso nutrizionale prevede una modificazione delle abitudini alimentari e comportamentali, al fine di ottenere una notevole perdita di peso e di un efficace mantenimento a lungo termine.

Il paziente, motivato dai risultati ottenuti, avrà modo di trasformare con più facilità i principi di una sana alimentazione in abitudini che verranno mantenute per il resto della vita.

“Uno dei vantaggi del bendaggio gastrico è legato alla possibilità di eseguire regolazioni accurate e personalizzate in base alle esigenze del paziente. Insieme alle consulenze individuali e personali di dietista e psicologo che lo accompagnano in tutto il

Links & Contributi