Consulenza nutrizionale

Il trattamento nutrizionale è mirato ad impostare insieme al paziente le basi per un nuovo stile di vita.
Sarà importante una corretta educazione alimentare, per modificare le abitudini alimentari e comportamentali, in modo da fornire al paziente gli strumenti per superare l’ostacolo principale dell’obesità, ovvero non il calo ponderale ma il mantenimento nel tempo del peso raggiunto.
Attraverso una dettagliata anamnesi familiare e personale (storia del peso, eventuali patologie, ecc.), la rilevazione di misure antropometriche (peso, altezza, ecc.) e un’attenta indagine alimentare, si effettuerà un’approfondita valutazione dello stato nutrizionale, delle esigenze del paziente e delle abitudini alimentari per comprendere e correggere i comportamenti errati e disfunzionali che hanno portato all’aumento di peso.
Durante il percorso, anche grazie all’utilizzo del diario alimentare (importante strumento di automonitoraggio) il paziente diventa consapevole delle proprie scelte e abitudini e, con il supporto della nutrizionista, imparerà a riconoscere i propri errori nutrizionali e cosa fare per correggerli, attraverso semplici ma efficaci indicazioni e consigli.
Verranno fornite strategie per gestire le occasioni sociali (al ristorante, uscite con gli amici, feste, compleanni, vacanze, ecc.), la fame “nervosa” e le “voglie”. Sarà spiegato come impostare la spesa “intelligente” e il proprio “menù settimanale” per risparmiare tempo e fatica nell’organizzazione dei pasti, come servire il cibo in maniera funzionale, ma anche come preparare piatti semplici, veloci e comunque equilibrati.
Il percorso sarà sempre e comunque personalizzato ed il più possibile compatibile con le esigenze del paziente.
Inoltre i controlli periodici permetteranno di monitorare i progressi fatti durante il percorso.
Il percorso di BIB (Palloncino Intragastrico) prevede una dieta semiliquida per i primi 7-10 giorni post intervento; si effettueranno per i successivi 6 mesi (dopodiché il BIB viene rimosso) controlli mensili, durante i quali si lavorerà sulle modifiche da apportare alla propria alimentazione per instaurare nuove abitudini senza dover affrontare la fatica “da dieta”, poiché grazie al BIB non si percepisce la fame (il senso di sazietà è accentuato). Tali abitudini verranno acquisite per essere mantenute anche al termine del percorso.
Il percorso di Bendaggio prevede un mese di dieta semiliquida per il primo mese post intervento, poi si passerà ad una dieta solida che comprende tutti i tipi di alimenti. Sono fondamentali i controlli di follow-up per capire come gestire i necessari nuovi comportamenti a tavola per favorire e ottenere i massimi risultati dal bendaggio senza complicazioni o effetti sgradevoli sulla qualità della vita (es. vomito, reflusso, ecc.).

Per contattare la dr. Manuela Leardini – biologa nutrizionista
Centralino: 0541 988129
Cell: 328 6929940
E-mail: leardinimanuela@libero.it

Ai link seguenti potete trovare:

›› Il sito ufficiale della Casa di Cura Montanari
›› La Casa di Cura Montanari su Facebook
›› Cura dell’Obesità – Casa di Cura E. Montanari su Facebook

Links & Contributi